+39 0541.347329
Turismhotels - I migliori alberghi di Bellaria Igea Marina

LA BORGATA CHE DANZA 2024

Cultura e tradizioni


dal 24 Mag 2024 al 26 Mag 2024

LA BORGATA CHE DANZA 2024 |  Cutura e tradizioni
Festival di strada di musiche tradizionali dell'Emilia Romagna - Piatti e balli della tradizione



24 / 25 / 26 Maggio 2024 quartiere Borgata Vecchia.
Direzione artistica: Gualtiero Gori
La Borgata che Danza – 32° edizione: il quartiere storico della Borgata Vecchia di Bellaria Igea Marina, torna ad animarsi con eventi di musica e balli popolari; appuntamenti laboratoriali e culturali, momenti conviviali enogastronomici con la tipica cucina romagnola.


VENERDÌ 24 MAGGIO | Anteprima:dalle ore 19.00
SABATO 25 MAGGIO: dalle ore 16.00
DOMENICA 25 MAGGIO: dalle ore 16.00


 PROGRAMMA

VENERDÌ 24 MAGGIO | ANTEPRIMA

Ore 19 - Giardino Scuola G. Carducci
Apertura “Osteria La Speranza” con la grigliata di Butcher_Gopierogo

Ore 21 - Palco Via Ionio
Presentazione della 32^ edizione del Festival

Ore 21,15
L’Orchestrona della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli
Word music e Balfolk.


SABATO 25 MAGGIO

 Ore 16 - Cortile di Via Ionio
Sulle tracce della fisarmonica diatonica in Romagna
Incontro a cura di Andrea Branchetti

• Ore 16,30
Il liscio, altrimenti: BAUSCIA! Il ballo ambrosiano: forme improvvisative, musica e contesti
Il nuovo libro di Romana Barbui, Michele Cavenago, Fabio Lossani, Placida Staro, a cura di Placida
Staro: incontro con gli autori

• Ore 18
Riti, miti e figure del Carnevale in Emilia Romagna
I Lacchè dell’Appennino modenese e nei carnevali italiani,
con Luisa Bonvicini del Gruppo Folkloristico Pavullese e Giuseppe Michele Gala, etnocoreologo e antropologo della danza.

• Ore 18,30-19 - Osteria da Guiròin
Dire, fare, mangiare le Cantarelle
Le donne della Borgata svelano il segreto delle loro cantarelle,
il dolce povero delle veglie di carnevale.

• Ore 19 -23
Borgosteria
Osterie e gastronomia, a cura del Comitato Borgata Vecchia, Pro loco di Bellaria Igea Marina
e il grigliatore Pietro Porsia “Butcher_Gopierogo”

 Ore 19- 20,30 - Palco Via Romea
La Carampana
Liscio antico e balli staccati della Romagna e dell’Appennino bolognese.

 Ore 19-20 - Palco Via Ionio
Duo Baguette
Briciole di musica…

• Ore 20 – 23,30
Girotondo
Musiche di strada itineranti coi gruppi L’Uva Grisa, La Carampana, Gruppo Folkloristico Pavullese,
Duo Baguette, I Musicanti improvvisi.

• Ore 20- 21,30 - Palco Via Ionio
Sfilata di carnevale del Gruppo Folkloristico Pavullese

• Ore 20.30 - Palco Via Romea
I giovanissimi e la musica popolare
Concertino dell’Ensemble strumentale di musiche da ballo (liscio e staccato) della tradizione popolare romagnola
dei giovani allievi della Scuola di Musica del Centro Culturale “Vittorio Belli”
e di altre suole del territorio, diretto dall’Accademia InArte, con la partecipazione dell’Uva Grisa

Musiche da ballo dal repertorio di Mario Venturelli (1932-2022), violinista popolare,
e di suo babbo Francesco (1908-1982), ed altri balli tradizionali.

Coro della Scuola di Musica del Centro Culturale “Vittorio Belli”
Canti tradizionali dal repertorio degli anziani pescatori di Bellaria Igea Marina, in collaborazione con l’Uva Grisa.

Consegna del Premio violinistico “Mario Venturelli”, 3° edizione
Riconoscimento istituito dai familiari di Mario Venturelli in collaborazione con Accademia InArte e il Centro Culturale “Vittorio Belli” - Arte,
Musica e Ambiente e l’Uva Grisa, rivolto ai giovani studenti del territorio.

• Ore 22-23,30 - Palco Via Romea
Gruppo Folkloristico Pavullese
Sfilata di carnevale dove i "lacchè" si scatenano muovendo i loro lunghi cappelli in figure coreografiche a ritmo di "monferrina".

• Ore 22- 23,30 - Palco Via Ionio
I Musicanti Improvvisi e L’Uva Grisa
Folk urbano

Ore 23.30 - Cortile di Via Ionio
L’Inserenata: canti d’amore notturni
Con tutti i cantori dei gruppi presenti al Festival.


►DOMENICA 26 MAGGIO

 Ore 16-17,30 - Cortile Via Ionio
Paesaggi sonori, “biodiversità” e nuove relazioni comunitarie fra Romagna e Marche
La cultura immateriale come tramite per la costruzione di nuove relazioni tra persone,generazioni, luoghi, territori:
i casi del Festival di “Venolta - Piccolo festival dei balli e delle musiche popolari di confine”, della creazione di “reti territoriali” nel Parco naturale del Sasso Simone e Simoncello,
e del rinnovarsi dei riti questua della Pasquella, del Carnevale e del Maggio lirico.
Con la partecipazione delle Associazioni culturali: “Chiocciola la casa del nomade”, “Ultimo Punto” e “Viva el Ball!”.

“Rucola e Rivoluzione, persone che vivono poeticamente il mondo: i sognatori e la musica
tradizionale”: Audio - messaggio di Fabio Rossi e Chiara Medici.

• Ore 17-18,30 - Palco Via Ionio
La Banda Città di Sarsina
Il liscio a suon di banda

• Ore 17,30 -18,30 - Cortile Via Ionio
Letture in Borgata: L’Arte del dialetto, poesie in forma di “fola”
A cura di Marcella Gasperoni.

• Ore 18 -19 - Palco Via Romea
I giovanissimi e la musica popolare
I balli della nostra tradizione, oggi li balliamo tutti assieme
Festa da ballo coi ragazzi, i genitori, gli insegnanti della Scuola Primaria “Carducci”, e la
partecipazione del pubblico, a cura dell’Uva Grisa.

• Ore 18,30-19 - Osteria da Guiròin
Dire, fare, mangiare le Cantarelle
Le donne della Borgata svelano il segreto delle loro cantarelle,
il dolce povero delle veglie di carnevale.

Ore 19 -23
Borgosteria
Osterie e gastronomia, a cura del Comitato Borgata Vecchia, Pro loco di Bellaria Igea Marina
e il grigliatore Pietro Porsia “Butcher_Gopierogo”

• Ore 19-20 - Palco Via Romea
L’Uva Grisa
Liscio antico e balli staccati della Romagna.

• Ore 20 - 23,30
Girotondo
Musiche di strada itineranti coi gruppi: I Suonatori della valle del Savena, Ariafina, Banda Città di
Sarsina, Tocosinti, Musikorè, Le Cantrici e la Corale Bellaria Igea Marina.

• Ore 20 -21,30 - Palco Via Romea
La Banda Città di Sarsina
Il liscio a suon di banda

Ore 21.30- 23 - Palco Via Romea
I Suonatori della valle del Savena
Liscio antico e balli staccati dell’Appennino bolognese.

• Ore 21,30- 23 - Cortile di Via Ionio
Le Cantrici e la Corale Bellaria Igea Marina
Stili e modi esecutivi del canto popolare: il canto spontaneo contadino del Cremonese, e le
composizioni d’arte di autori romagnoli della prima metà del ‘900.

 Ore 21,30-23 - Palco Via Ionio
Musikorè
Word music e Balfolk

----

BORGOSTERIA: nelle serate del Festival, dalle 19 alle 23
Borgosteria, osterie e gastronomia, a cura del Comitato Borgata Vecchia, Pro loco di Bellaria
Igea Marina e il grigliatore Pietro Porsia “Butcher_Gopierogo”


-----
Il Festival che cos’è:

“La Borgata che danza” è un Festival dedicato alle antiche forme di musica popolare dell’Emilia Romagna: da quelle tramandate attraverso i modi della comunicazione orale e visiva senza l’ausilio della scrittura, al liscio storico della prima metà del ‘900. Il Festival si propone di riscoprirne il significato nei contesti attuali, chiamando a confronto realtà emiliano-romagnole e di altre zone, impegnate nello studio, nella pratica e nella valorizzazione dei repertori di tradizione locale.

La manifestazione si tiene nel nucleo storico della “Borgata Vecchia” di Bellaria, nelle vie Ionio e Romea. Si tratta di un importante appuntamento culturale con lo scopo di creare un forte momento di socializzazione nella vita del paese nel momento del “passaggio” alla stagione turistica estiva, e di riportare alla luce il nucleo ottocentesco di “Borgo Osteria”, legandosi alla sua storia e alla sua gente. 

La “Borgata che danza” è soprattutto un’occasione di incontro e confronto fra culture e generazioni diverse, un luogo nel quale le musiche tradizionali trovano un contesto ideale per mettersi alla prova, dando nuova vita a linguaggi e forme espressive che appartengono a vissuti popolari nei quali tutti affondiamo le radici.​

 



 

@graficaprovvisoria

Richiesta Informazioni

LA BORGATA CHE DANZA 2024